fbpx

A pensarci bene, in fondo, tutti noi siamo dei veri e propri brand, chi più e chi meno. Tutti abbiamo alcuni tratti che ci distinguono dagli altri e che hanno un appeal nei confronti degli utenti.

Il Personal Branding in sintesi è la reputazione che abbiamo nel nostro settore, la percezione che gli altri hanno di noi riguardo il nostro operato, qualcosa che oggi si rivela di fondamentale importanza sia in caso di liberi professionisti che in caso di dirigenti d’azienda. Viene racchiuso in tutto ciò che riguarda le operazioni, mediatiche e non, che eseguiamo con regolarità per accrescere e migliorare la nostra reputazione agli occhi delle persone che per un motivo o per un altro seguono noi o le nostre attività.

 

Jeff Bezos ha detto che “Il personal brand è quello che le persone rimaste dicono di te quando esci da una stanza” e in questa frase viene racchiuso il concetto fondamentale che gravita attorno alla considerazione che gli altri soggetti hanno di noi o della nostra azienda.

 

Bene, abbiamo rapidamente compreso che oggi, nel 2020, se la tua idea è quella di fare carriera o se sei determinato a raggiungere traguardi ambiziosi il tuo Personal Branding ti servirà e non poco, iniziamo quindi a capire come gestirlo e migliorarlo con alcune semplici tecniche applicabili sin da subito.

 

Racconta con parole semplici di cosa ti occupi. Evita tecnicismi assurdi e paroloni che in fin dei conti vogliono dire tutto e niente, concentrati sull’unica cosa importante, gli utenti devono rivolgersi a te per risolvere esattamente quale problema?

Spiega come ti aggiorni sul lavoro. I tempi cambiano, spesso anche molto rapidamente, per questo diventa fondamentale dimostrare di saper stare al passo con tutte le nuove tendenze. C’è un corso di formazione dove sicuramente sarai presente? Bene, fai una diretta sui tuoi canali e spiega cosa ti ha spinto a partecipare e cosa hai imparato. Tenersi aggiornato è un vantaggio per te ed è anche una rassicurazione per chi ti sceglie.

Mostra i tuoi successi, ma non vantarti. Far vedere che sei in grado di raggiungere traguardi lavorativi importanti aumenterà la tua reputazione e farà di te uno dei principali professionisti da scegliere in caso di necessità. Ma attenzione, autoproclamarsi come numero uno indiscusso potrebbe far ottenere l’effetto contrario, quindi limitati a condividere con gli utenti i traguardi raggiunti ma i complimenti falli fare agli altri.

Renditi disponibile ad aiutare gli altri. Il valore più grande di un professionista sta tutto nelle sue azioni, è per questo che quando qualcuno ti chiederà un consiglio o un parere su una questione di tua competenza non dovrai esitare a dare una mano. Ricorda che quello che per te può essere un banale e scontato consiglio per altre persone, non competenti in determinati settori, può rappresentare un prezioso consiglio da seguire.

Confrontati con altri professionisti. Fare rete o networking con professionisti del tuo stesso campo, condividendo esperienze e punti di vista, diventa spesso la più grande arma nel lavoro di oggi. Non restare fermo ed isolato nella tua zona di comfort, piuttosto mettiti in discussione e confrontati con chi opera nel tuo stesso settore, evitando qualsiasi tipo di timore nel dire la tua mettendo in conto anche la possibilità di sbagliare. Se da un errore impari e migliori allora la strada che stai percorrendo è sicuramente quella corretta.

Avere un Personal Branding di spessore oggi equivale a fare marketing costante su se stessi, portando alla luce gli elementi che ci distinguono dagli altri professionisti e mettendo in evidenza le nostre qualità lavorative, senza mai cadere nell’autocelebrazione.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *