fbpx

Chi lavora nel marketing o semplicemente è appassionato della materia avrà di certo sentito dire tantissime volte che non è importante quale prodotto vendi ma è fondamentale come lo vendi, che tecniche utilizzi e come promuovi il tuo brand.

Questo concetto, che a molti può sembrare astratto e fantasioso, in realtà è diventato il punto di forza di Barry’s.

Iniziamo dalle presentazioni, cos’è Barry’s?

In estrema sintesi Barry’s Bootcamp è un brand con “palestre” in tutto il mondo dove chiaramente l’attività fisica ricopre un ruolo fondamentale ma, al contrario di quanto si possa pensare, non è il solo punto focale.

Barry’s, come ogni azienda che si rispetti, ha un suo tratto distintivo, ovvero l’esperienza di training a 360°, che non comprende solo il semplice allenamento ma fa dei dettagli la sua forza e la sua fortuna.

Un allenamento del genere non viene svolto in una semplice palestra, bensì nella famosa RED ROOM, una stanza con luci rosse che ha tutto l’occorrente tecnico per svolgere il workout, che in se non è nulla di particolarmente impossibile e unico, se non fosse per il contesto in cui viene svolto. Il trainer vi accoglie e vi apre letteralmente le porte della Red Room, un colpo d’occhio assoluto con ordine maniacale e musica che carica. Una volta date le rapide spiegazioni per l’utilizzo degli attrezzi si passa immediatamente all’esecuzione degli esercizi e qui entriamo in un’altra realtà. Il trainer vi carica e vi motiva secondo dopo secondo, la musica fa salire l’adrenalina e le luci rosse richiamano letteralmente la comune idea di inferno. Poche pause, ritmi serrati e la soddisfazione di sentire il proprio corpo che si spinge oltre, mentre ci guardiamo attorno vediamo tutte le altre persone che spingono anche più di noi ed iniziare una vera e propria competizione con il ragazzo/ragazza accanto diventa quasi naturale.

Tutto questo successo viene agevolato dalla viralità delle foto che circolano sui Social (le Red Room Barry’s si riconoscono immediatamente) e dal senso di famiglia che il brand riesce a trasmettere. Infatti non parliamo di una semplice palestra, ma di un modo di intendere l’allenamento in maniera totalmente diversa, con professionisti che hanno l’obiettivo di farti spingere al massimo e di farti sentire parte di un progetto internazionale. La community che Barry’s ha creato è infatti molto affiatata e condivide la stessa passione per un determinato tipo di allenamento che non si limita solo alla cura del corpo ma che fa del coinvolgimento emotivo la sua punta di diamante.

 

Il trainer Barry’s Samuele Zuccarello ci spiega che la loro funzione principale è quella di regalare agli utenti un’esperienza fatta di musica stimolante, workout mai banali e senso di appartenenza ad una grande famiglia. Il trainer, ci spiega Samuele, non si limita alla spiegazione degli esercizi ma diventa un vero e proprio performer che intrattiene e rende unico ogni allenamento, l’idea del classico istruttore è decisamente superata, oggi ci sono altri punti di riferimento.

 

Barry’s Bootcamp è l’esempio concreto di come un’attività apparentemente semplice come un allenamento fisico, se inserito in un contesto particolare che cura i dettagli e crea una community legata da valori comuni, può diventare un servizio unico al mondo e di grande successo che fa del marketing mirato il suo reale valore aggiunto.

 

Siete ancora convinti che il marketing non serva?


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *