fbpx

Nel mondo in cui viviamo ogni azienda ha la necessità di far conoscere ciò che offre, che siano beni o servizi poco cambia, c’è un oggettivo bisogno di avere visibilità e di far sapere al pubblico che esistiamo e che siamo in grado di risolvere uno o più “problemi”. Negli anni il marketing è cambiato nella sua forma innumerevoli volte fino ad arrivare ai giorni nostri, dove tutto si basa su analisi di dati ben precisi e niente viene lasciato al caso.

Ma cosa rende oggi un’operazione di marketing aziendale realmente incisiva?

Abbiamo elencato 9 punti che rappresentano le colonne portanti di quello che viene considerato il marketing moderno.

 

1. Rendere facile ottenere un risultato.

Avete mai visto le pubblicità con le macchine per gli  addominali perfetti anche se non hai mai fatto esercizio fisico? Bene, il concetto teorico è più o meno lo stesso, a differenza che il risultato che vi siete fissati voi lo otterrete realmente. Il vostro brand dovrà dimostrare di saper rendere quanto più facile possibile l’ottenimento del risultato desiderato, questo importante obiettivo si raggiunge con competenza e costanza, due fattori che oggi fanno la differenza non solo nel campo del marketing.

 

2. Dare un motivo e un obiettivo per ogni azione o campagna.

Qualsiasi operazione venga fatta per il brand serve identificare il motivo principale che spinge ad eseguire quell’azione e l’obiettivo che si vuole raggiungere. Senza aver compreso dove si vuole arrivare difficilmente si riuscirà nell’intento di migliorare, in particolar modo nelle operazioni di marketing. Prima di lanciare qualsiasi campagna stabilite sin da subito quale sarà l’obiettivo da raggiungere e cosa vi ha spinto a scegliere quella strada, i dati numerici vi diranno se avete avuto torto o ragione e da lì potrete prendere decisioni sulle operazioni future.

 

3. Puntare sul vero motivo dell’acquisto.

A cosa serve davvero il vostro prodotto/servizio? Identificate in maniera precisa quale esigenza soddisfa la vostra azienda e fate di questo punto la vostra principale leva. Gli utenti devono identificarvi come esperti di settore in grado di risolvere qualcosa che loro per motivi di tempo o di competenze non riescono a risolvere. Fatevi questa domanda, perché il cliente compra da voi?

 

4. Far capire che si conosce bene il problema del cliente.

Immaginate di dover comprare una barca e di dover scegliere tra due venditori. Un venditore ogni settimana esce regolarmente con la sua barca, conosce molto bene il mare e come questo può influire sull’andamento dell’imbarcazione, conosce a memoria tutte le procedure per guidare in maniera ottima lo scafo e sa benissimo come funziona la strumentazione di bordo e gli eventuali relativi problemi. L’altro venditore odia il mare, non ha mai guidato una barca e conosce solo teoricamente il suo funzionamento. Chi scegliereste tra i due? Conoscere bene l’esigenza del cliente fa si che voi siate in una posizione di netto vantaggio sui vostri competitors.

 

5 Gioca sulle emozioni forti.

Si dice che la vendita sia un’operazione istintiva che deve essere conclusa nel più breve tempo possibile per evitare ripensamenti da parte del cliente. Niente di più vero! Ogni brand prima di concentrarsi sul suo prodotto/servizio dovrebbe mettere in primo piano le emozioni che può far provare alle persone. Virgin Active non vende allenamenti, vende benessere del corpo e della mente, come Air BnB non vende alloggi ma vende possibilità di dormire in giro per il mondo per scoprirlo in modo proprio.

 

6. Mucca viola vuol dire essere differenti.

Seth Godin ci insegna che dobbiamo differenziarci, essere unici in quello che facciamo. L’unico modo per distinguersi in maniera netta dai competitors sembra essere proprio questo, l’unicità della vostra offerta. Quando si parla di Unique Selling Proposition (Proposta Unica di Vendita) si intende esattamente questo, avere un servizio/prodotto che riusciamo a vendere solo noi, con delle particolarità uniche che lo differenziano dal resto del mondo. Senza questo passo fondamentale sarete replicabili e quindi vulnerabili al mercato, trovate quindi un punto distintivo della vostra azienda e lavorateci su.

 

7. Principio di scarsità di prodotto e temporale.

Avete presente quelle offerte a tempo o con un numero limitatissimo di pezzi? Sembra che Ferrero stia facendo un’operazione simile con i famosi Nutella Biscuits, erogati negli scaffali dei supermercati con il contagocce proprio per far percepire l’importanza e la quasi rarità del prodotto. Tutto ciò serve ad aumentare l’attenzione degli utenti spingendoli a concludere l’acquisto nel più breve tempo possibile in quanto è probabile che l’occasione per accaparrarsi quel prodotto/servizio non è detto che si possa ripresentare, quanto meno nel breve periodo.

 

8. Riprova sociale e recensioni.

Se guardate il sito Booking.com troverete centinaia di esempi del genere. Mentre state guardando delle camere vi appare con cadenza regolare un banner che vi indica che altre persone stanno guardando o prenotando una camera nello stesso hotel. Questo serve a rassicurare il cliente sul fatto che non è l’unico ad utilizzare quel servizio, anzi al contrario, potrebbe non arrivare in tempo a prenotare la sua camera proprio perché altre persone la stanno guardando. Le recensioni invece sono dei veri e propri pareri (più o meno veritieri) che mettono nelle condizioni l’utente di farsi un’idea su un’attività che non conosce, influenzando notevolmente la scelta d’acquisto. Sul vostro sito inserite le recensioni che i clienti vi rilasciano, sarà un primo e concreto biglietto da visita.

 

9. Essere settoriali.

Vendere tutto a tutti è un’idea che alletta tantissime persone, purtroppo però non è una cosa fattibile. Nel mondo di oggi è necessario essere specializzati in un determinato settore ed essere percepiti come esperti. Per estremizzare, se vendete pc è impensabile che la vostra attività possa anche vendere materassi, non sareste credibili agli occhi del cliente. Nonostante spesso gli imprenditori siano allettati da guadagni istantanei dati da prodotti che non sono assolutamente in linea con il core business dell’azienda, bisogna tenere a mente che nel lungo periodo non essere settoriali può diventare un problema serio per la vita della vostra attività.

 

Abbiamo elencato 9 punti fondamentali da tenere sempre presenti nella vostra strategia di marketing ma che, come spesso accade, vengono sottovalutati e mai messi in atto a prova del fatto che oggi più che mai chi fa realmente la differenza sono le aziende ed i professionisti che riescono a mettere in atto concretamente tecniche come queste, evitando di lasciarle soltanto come pura teoria.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *