fbpx

L’e-commerce oggi sembra essere la soluzione a tutti i problemi economici, come se bastasse aprire un sito per iniziare a vendere. Dietro un e-commerce valido ci sono degli step da tenere bene a mente per evitare di perdere tempo e soldi, vediamo subito quali sono.

Definisci sin da subito obiettivi e mercato. La tendenza nel commercio online è quella di vendere tutto a tutti, tanto si arriva ovunque. Non c’è nulla di più sbagliato in quanto un e-commerce è a tutti gli effetti un negozio, con la sola differenza che non ha struttura fisica. Comprereste mai un pc in un negozio che vende anche materassi? Scegliete la vostra nicchia di mercato e provate a differenziare i prodotti dalla massa, trovate sempre un punto distintivo che possa far emergere il vostro brand. Prima di iniziare a vendere fissate degli obiettivi a breve, medio e lungo periodo, questo vi aiuterà a focalizzarvi meglio sulle vendite e su come generarle.

 

Rendilo facile ed intuitivo. L’attenzione degli utenti è bassa, bassissima, ciò vuol dire che dovrete andare dritti al sodo con un impostazione grafica chiara e che dia immediatamente la possibilità di passare all’acquisto. Le descrizioni del prodotto sono importanti ma non fate poemi, non usate 10 parole quando ne bastano 4, siate chiari e concisi e soprattutto siate sinceri, è meglio sapere sin da subito che il prodotto arriverà in 20 giorni piuttosto che promettere consegne rapide che non potrete mantenere. La sincerità vi permetterà di creare un rapporto di fiducia e si sa, una volta acquisita la fiducia del cliente sarà molto più semplice spingerlo ad acquistare nuovamente un vostro prodotto.

 

Utilizza il blog. Non basta vendere, è necessario far percepire al cliente che il tuo brand sia un punto di riferimento del settore. Un blog ti permetterà di indicizzare il tuo sito in maniera più incisiva, creando rubriche ad hoc, scambiando idee e considerazioni con i professionisti del tuo stesso settore, realizzando approfondimenti sui tuoi prodotti che siano utili per i tuoi clienti. Non limitarti a vendere prodotti di bellezza, spiega quali sono i casi in cui si usa un prodotto piuttosto che un altro, chiarisci le idee ai tuoi utenti spiegando quali benefici hanno determinati prodotti, realizza guest post con ospiti che possano dire la loro su argomenti specifici. In sintesi, fai in modo che gli utenti ti cerchino non solo per acquistare.

 

Investi in Google Ads e Facebook Ads. Potresti anche avere il prodotto migliore del mondo, ma devi farlo conoscere al target giusto, altrimenti stai solo lavorando alla cieca. Le campagne Google Ads ti aiuteranno a farti trovare prima dei tuoi competitors quando un utente sta cercando il tuo prodotto, si tratta di intercettare una domanda esplicita, l’utente è infatti disposto a compiere un’azione in quanto è lui in prima persona che sta cercando informazioni riguardo un determinato prodotto in quel preciso momento. Le Ads su Facebook e Instagram invece funzionano al contrario, sarà il tuo brand ad apparire nel feed dell’utente se questo avrà mostrato interesse verso i tuoi contenuti o verso dei prodotti simili ai tuoi. In entrambe i casi serve allocare un budget idoneo agli obiettivi di vendita della tua azienda.

 

Tieni d’occhio i dati. Se vuoi far fruttare il tuo e-commerce allora non puoi rinunciare ad analizzare i dati in maniera costante e attenta. Un’analisi dei dati corretta prevede varie metriche da tenere sotto controllo, sicuramente tra le più utilizzate troviamo la % dei carrelli abbandonati, l’età anagrafica media dei tuoi clienti, il posizionamento geografico, i prodotti più richiesti, il tempo medio di permanenza nel tuo sito. Avere uno storico di dati completo ti permetterà anche di fare retargeting in modo ottimale, operazione fondamentale per far si che chi ha mostrato interesse verso tuoi prodotti sia stimolato nuovamente fino alla conversione finale.

Creare un e-commerce è sicuramente una soluzione valida soprattutto in un momento storico dove il commercio online si sta espandendo senza limiti, bisogna però prendere coscienza del fatto che è un’attività a tutti gli effetti e che va curata come qualsiasi altro negozio fisico.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *